Biografia

Lo scultore Adriano Bozzolo proviene da un'antica famiglia lombarda che sin dal 500 si stabilì nella Valmarchirolo nei pressi del confine italo-svizzero, dando seguito ad una nutrita schiera di stuccatori e pittori, gente che andava a decorare palazzi a Lucerna, Strasburgo, Vienna e in altre lontane contrade.

A vent'anni si è diplomato a Milano presso il Liceo Artistico di Brera, studiando contemporaneamente musica e pianoforte, studi che hanno lasciato tracce durature nella sua produzione artistica.

La sua prima opera che suscitò l'interesse della critica risale al 1954; si trattava di un gruppo scultoreo in bronzo, di oltre due metri di altezza, al quale sarebbe poi seguita tutta una più vasta produzione su soggetti sacri: tre bozzetti figurano negli Appartamenti Papali e un suo San Gerolamo in marmo di Candoglia viene posato su una guglia del Duomo di Milano.

Ha lavorato in particolare presso gli studi di Ponte Tresa (Ticino-Svizzera) e Marchirolo (Varese-Italia).

Ha allestito 79 esposizioni personali, tra cui oltre alle già citate, notiamo quelle di Zurigo, Berna, Basilea, Rapperswil, Friburgo, Ginevra, Losanna, Bellinzona, Lugano, San Gallo, Perugia, Roma, Monaco di Baviera, Norimberga, ecc

In particolare si segnalano quali eventi di rilievo:

  • 1971 - Una "Danzatrice" è collocata nella sala della danza al Museo Teatrale alla Scala di Milano.
  • 1973 - La sequenza dei bronzi "Soif de Lumière" è presentata a Parigi, mentre nello stesso anno è invitato a esporre presso il Kulturzentrum di Vienna.
  • 1975 - Il Comune di Milano gli dedica la Mostra antologica alla Rotonda di Via Besana (oltre 100 bronzi).
  • 1977 - E' presentata alla Civica Galleria di Campione d'Italia la sequenza dei "Raggi di Sole".
  • 1978 - Allo scalone del Palazzo dei Congressi di Lugano viene collocata una statua in bronzo di grandi dimensioni denominata "Esplosione Musicale".
  • 1982 - A Lucerna è presentata la serie dei "Grandi Soli".
  • 1983 - Esegue per la radio della Svizzera italiana "Gioco del Fiammiferaio", un monile in argento.
  • 1984 - Il Comune di Eglisau acquista per il proprio museo un bronzo, "Il Grande Sole".
  • 1985 - Esposizione ai Musei Civici di Villa Mirabello, Varese.
  • 1987 - Il Presidente del Consiglio degli Stati Svizzeri On. Franco Masoni e il Presidente del Senato Italiano, On. Giovanni Spadolini, inaugurano il monumento "Per la Fraternità dei Popoli", collocato alla dogana italo-svizzera di Ponte Tresa.
  • 1988 - Viene inaugurato un basso rilievo commemorativo presso la Scuola di Ingenieria di Horw (Zentralschweizerisches Technikum Luzern).
  • 1989 - Esposizione antologica presso l'antico Chiostro di Voltorre (Varese). Esegue per il Comitato Svizzero per l'UNICEF di Zurigo la scultura "Maternità".
  • 1990 - E' invitato a esporre durante la "Quinzaine Culturelle de Courgenay".
  • 1996 - Inaugurato a Marchirolo (Varese) il Museo Pellini-Bozzolo.
  • 1997 - Inaugurata sul lungolago di Caslano (Svizzera) la statua "Grande Maternità".
  • 1999 - Premio Fiorino - L'opera "Il Canto della Luce" viene premiata a Firenze ed esposta in Palazzo Vecchio.
  • 2000 - Esposizione a Villa Recalcati (Varese) a cura della Provincia di Varese
  • 2001 - Mostra presso il Banco di Lugano - Lugano (Svizzera)
  • 2007 - Antologica al civico Museo d'Arte Moderna e Contemporanea - Castello di Masnago - Varese
  • 2011 - Muore il 2 Febbraio 2011

 

 Esposizioni:

1968
- Varese, Galleria Internazionale
1970
- Parma, Galleria Parma
- Caslano (CH), III Edizione“Appuntamento a Caslano"
1971
- Milano, Fondazione Europa
- Perugia, Galleria Cecchini
- Carimate (CO), Castello di Carimate
- Campione d'Italia, Galleria Tonino
- Salsomaggiore, Galleria Europa
1972
- Monaco di Baviera, Studio Kielmansegg
- Milano, Galleria Ars Italica
- Gallarate (Va), Galleria Arnetta
- Milano, Circolo della Stampa
- Caslano (CH), V Edizione "Appuntamento a Caslano"
- Bellinzona (CH), Sala Patriziale del Comune di Bellinzona
1973
- Parigi, Galleria Raymond Duncan
- Friburgo (CH), Galerie de la Cathédrale
- Montreux (CH), Galleria Picpus
- Busto Arsizio (Va), Galleria Arnetta
- Aranno (CH), Anfiteatro di Aranno
- Coira (CH), Consolato Italiano
- Vienna, Oesterreichisches Kulturzentrum
- Sion (CH), Carrefour des Arts
- Ginevra, Galleria Art Mode
1974
- Lugano (CH), Credito Svizzero
- Aranno (CH), Anfiteatro di Aranno
1975
- Milano, Circolo della Stampa
- Milano, Rotonda di via Besana
- Basilea (CH), Credito Svizzero
1976
- Lugano (CH), Credito Svizzero
- Zurigo (CH), Credito Svizzero
1977
- Rapperswil (CH), Bank vom Linthgebiet
- Ascona (CH), Credito Svizzero
- Campione d'Italia, Civica Galleria
1978
- Losanna (CH), Credito Svizzero
- Basilea (CH), Bankgesellschaft
1979
- Ginevra (CH), Credito Svizzero
- Bellinzona (CH), Credito Svizzero
1980
- Lugano (CH), Galleria dell'Elicottero
- Ponte Tresa (CH), Municipio di Ponte Tresa
- Bema (CH), Credito Svizzero
1981
- Magadino (CH), Galleria Prometeo
- S. Gallen (CH), Banca Raiffeisen
- Varese, Galleria Tre
1982
- Lucerna (CH), Credito Svizzero
1984
- Zurigo (CH), Konferenz Zentrum Uetlihof S.K.A.
- Eglisau (CH), Comune di Eglisau
- Morcote (CH), Casa Caccia Rusca
- Aranno (CH), Anfiteatro di Aranno
- Ronco s/ Ascona (CH), Galleria Decorama
- Flims (CH), Park Hotel Waldhau
1985
- Varese, Musei Civici di Villa Mirabello
- Caslano (CH), Galleria Castellania
1986
- Locarno (CH), Gioielleria Bucherer
- Campione d'Italia, Galleria Civica
1988
- Davos (CH), Galleria Promenade
1989
- Gavirate (Va), Chiostro di Voltorre
1990
- Courgenay (CH), Quinzaine culturelle
1991
- Basilea, Credito Svizzero
- Le Mont (Losanna), Galleria dell'Atelier
1992
- Chiasso (CH), Finter Bank Zúrich
1993
- Bellinzona (CH), Banca Migros
1995
- Lugano (CH), Finter Bank Ziirich
1996
- Zurigo (CH), Spörri Interieur
2001
- Banco di Lugano (CH)
- Galleria Tonino - Campione d'Italia
2002
- Arzo (CH) - Galleria la Risciada
- Marchirolo (ITA) - Museo Pellini-Bozzolo
2007
- Varese - Antologica Castello di Masnago